Eduardo Camavinga: un nuovo “polpo” per i Bleus

 

 

Nome: Eduardo Camavinga

Ruolo: centrocampista centrale

Data di nascita: 10 Novembre 2002

Altezza: 182 cm

Piede : sinistro

Somiglia a: Paul Pogba

 

Ci sono dei periodi nel calcio mondiale dove alcune nazioni sembrano esprimere quantità di talenti senza soluzione di continuità. Lo ha attraversato l’Inghilterra a inizio degli anni 2000, l’Argentina con la generaciòn de oro dei Messi e degli Aguero e il Belgio negli ultimi 6-7 anni.

Adesso a raccogliere questo testimone è sicuramente la Francia e la sua nuova perla ha appena 16 anni.

Eduardo Camavinga nasce a Miconje in Angola il 10 Novembre 2002, ma si trasferisce sin da piccolo in Bretagna con la sua famiglia.

Eduardo-Camavinga 1

Il piccolo  sembra saperci fare col pallone, ma i soldi a casa non sono tanti e il calcio non è una priorità,Eduardo rischia di vedere la sua carriera terminare ancora prima di nascere.

A evitare questo pericolo ci pensa anche il suo primo club: il Drapeau Fougeres, i primi allenatori di Camavinga si accorgono che il talento del bambino è da tenere decisamente in considerazione e decidono di aiutare la famiglia nelle spese pur di far continuare a giocare Eduardo.

Sarà una scelta estremamente lungimirante perché pochi anni dopo il Rennes busserà alla porta del club e si porterà con se Camavinga, ha appena 11 anni ma fa intravedere cose decisamente superiori alla media dei suoi coetanei.

Il ragazzo cresce e si sviluppa nel settore giovanile del club bretone, la sua progressione è impressionante e i tecnici si accorgono di aver trovato un nuovo gioiello.

Uno di questi tecnici si chiama Julien Stèphan, ha una lunga esperienza da allenatore nelle giovanili Rouges et Noirs dove ha visto crescere i vari Dembelè e Gnagnon, ma  adesso è l’allenatore della prima squadra.

Julen Stephan

Julien Stephan(nella foto), 39 anni, dal 2018 allenatore del Rennes.

 

E’ il 6 Aprile 2019, a soli 16 anni, 4 mesi e 27 giorni, Eduardo Camavinga diventa il più giovane debuttante nella storia della Ligue 1.

Collezionerà poi altre 6 presenze in quella stagione, portandosi a casa anche il suo primo trofeo, la Coppa di Francia vinta ai danni del super Psg.

Questa stagione lo vede vestire i panni del titolare inamovibile, per ora ha messo a referto 10 presenze e un assist sempre contro i parigini, partita nella quale era il più giovane in campo, dettaglio che non gli ha impedito di tornare a casa col premio di Man of the match.

 

 

Caratteristiche tecniche

Camavinga è un centrocampista centrale che abbina fisicità e tecnica, infatti la sua statura possente non lo limita né dal punto di vista della rapidità, né tantomeno dal punto di vista tecnico.

Il classe 2002 del Rennes infatti sa usare spada e fioretto, è cattivo quando si tratta di sradicare palloni, elegante e potente quando si tratta di partire in contropiede, preciso quando deve sventagliare da una parte all’altra del campo o quando deve cercare le punte in profondità.

Camavinga 2

Un’andatura dinoccolata con tanto di capigliatura eccentrica che ricorda un po’ Paul Pogba, giocatore che deve essere un modello per il franco-angolano, soprattutto per pulizia tecnica e per inserimenti offensivi, dote che il quasi 17enne deve sicuramente migliorare, ma che probabilmente non fa granchè parte del suo background definitivo.

Infatti nonostante sia schierato attualmente da mezzala sembrerebbe perfetto per giocare davanti alla difesa in un centrocampo a tre, ruolo dove occorrono testa, gambe e personalità. Tutte doti che appartengono al gioiello del Rennes.

 

Punti di forza                                                     Punti di debolezza

Precisione nei passaggi                                       Inserimenti offensivi

Forza fisica

Personalità

Eduardo Camavinga: un nuovo “polpo” per i Bleusultima modifica: 2019-11-09T19:11:48+01:00da pietroserusi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento